Il sito dei fuorisede di Matera

Archive for May, 2011

Materatown chiama…Il direttore replica!

with one comment

Due settimane fa abbiamo intervistato il Direttore de “Il Quotidiano” Paride Leporace chiedendogli lumi riguardo un increscioso episodio che lo aveva visto protagonista insieme al collega Mimmo Parrella direttore della “Nuova”. Ricapitoliamo i fatti per i pochi che non conoscono nei dettagli la vicenda:

A seguito di un articolo della Nuova su una sua possibile nomina regionale nella Film Commission lucana a 4000 euro al mese,  Leporace si è recato presso la redazione del giornale concorrente e non avendo trovato il direttore Parrella, pare abbia chiesto ai giornalisti presenti di riferire il seguente messaggio: <<Dite al direttore che quando esce per strada faccia attenzione e si tolga gli occhiali! >>. Come potete immaginare, a seguito dell’episodio, sono scaturite veementi polemiche a distanza tra i due direttori e noi di Materatown.net ci siamo assunti l’oneroso ruolo di pacificatori cercando di ristabilire un dialogo tra i due giornalisti. 

Spinti dunque da questo nobile proposito, abbiamo prima intervistato il Direttore de “Il Quotidiano” che ci ha fornito la sua versione dei fatti ed, in seguito, abbiamo pensato di contattare Mimmo Parrella volendogli così dare la possibilità di replicare a quanto asserito dal suo collega. Dobbiamo confessare che non è stato affatto facile raggiungerlo poichè, a seguito del messaggio fattogli recapitare dal Leporace, il direttore della “Nuova” sembrava svanito nel nulla e che, secondo fonti a lui vicine, si nascondesse all’interno di bunker sotterranei che, come Gheddafi, cambiava ogni notte.

Ma noi di materatown.net non ci siamo scoraggiati e, dopo vari tentativi andati a vuoto, abbiamo finalmente ricevuto da parte del Parrella la conferma a volerci incontrare. Prese, dunque, tutte le precauzioni del caso, ci siamo recati fiduciosi all’ appuntamento al quale il Direttore si è presentato con qualche ore di ritardo e camuffato con una parrucca e barba finta. Passati i primi momenti di tensione e dopo averlo rassicurato che non eravamo stati seguiti da nessuno nè tanto meno da Leporace, Mimmo Parrella ha deciso di rispondere alle nostre domande. Buona lettura:

Direttore Parrella, si sieda, si calmi, si tolga la parrucca e barba finta tanto Leporace non è in giro!

Posso togliere solo gli occhiali. I capelli lo stanno facendo autonomamente. Leporace, invece, è in ogni luogo.

Leporace ammette di essere venuto nella sua redazione ma che non voleva gonfiarla come una zampogna, ma solo dirle che avrebbe gradito una verifica da parte sua prima di pubblicare l’articolo sulla Film Commission. 

Prima di tutto vi devo ringraziare per avermi fatto conoscere le motivazioni della “visita” alla Nuova del collega. Sulla Film Commission lo sanno tutti che le notizie pubblicate sono fondate e verificate.

Scusi la brutalità, ma a lei cosa gliene frega se Leporace va lavorare per la Regione? In fondo il vostro storico editorialista Nino Grasso (detto anche il “Bonaiuti lucano” ) ha pur fatto lo stesso diventando portavoce di De Filippo!

Infatti, non me ne frega nulla. In questi mesi mi sono occupato di Film Commission  solo per l’assurdità del contratto previsto dagli strateghi della giunta regionale: otto giorni al mese di lavoro per uno stipendio di quattromila euro. Mi è parso subito una vergogna, con o senza Leporace. Riguardo Nino Grasso, chiamato nelle stanze del potere, faccio notare, comunque, che tra un editorialista che di professione è un bancario e un Direttore di un quotidiano c’è qualche differenza.

Cioè, mi faccia capire, perchè io sono un povero fuorisede. Lei mi sta dicendo che il portavoce del Presidente della Regione Basilicata, stipendiato dai cittadini lucani, che dovrebbe curare i rapporti con la stampa nazionale ed estera, è un… bancario?

Nino Grasso è giornalista pubblicista da 35 anni, nonostante non sia per nulla anziano. Fino all’anno scorso lavorava in banca e poi scriveva un pezzo al giorno per la Nuova. Ora, in aspettativa dalla banca, fa il portavoce a tempo pieno!

Non sapevo che si avesse tanto tempo libero lavorando in banca! Ma torniamo a Leporace: ci ha raccontato di un episodio di plagio che vi avrebbe visto protagonisti, ma ha preferito non entrare nei dettagli. Lei lo vuole fare?

Un episodio e una notizia insignificanti tra rispettivi corrispondenti locali. Il nostro avrebbe “copiato” su facebook un articolo scritto mesi addietro da un ex corrispondente del Quotidiano. Nulla di trascendentale.

Sempre il Direttore de “Il Quotidiano” sostiene che ogniqualvolta ha provato a parlare con voi della Nuova ha sempre dovuto fare una lunghissima anticamera. Non le piace forse il deodorante che usa Leporace ?

Lei conosce meglio di me il lavoro in redazione. Parliamo per ore al telefono con tutti. Ogni tanto facciamo i preziosi ma solo per darci delle arie. Eppure gli hanno aperto subito. Non conosco che deodorante usa Leporace, l’ importante che lo metta dopo la doccia altrimenti, come si sa, si aggrava la situazione!

Il suo giornale ha scritto un articolo “satirico” a seguito dell’episodio dal titolo: “A GADINA FICIA L’OVU…E ADU GADU NCI BRUCIA U CULU”. Non sapevamo che per il suo giornale scrivesse anche Alvaro Vitali!

Abbiamo contattato anche Lino Banfi, ma alla fine spero di contrattualizzare Edwige Fenech (magari con qualche anno in meno).

Per concludere anche a Lei faccio la stessa domanda fatta al suo collega Leporace. Se la sente di cantare con me :<<Mannaggia al diavoletto che mi ha fatto litigare con Leporace…PACE! PACE! PACE!>>

Non ho litigato con nessuno. Non sono uno che si tira indietro. Ma se lo facessi utilizzerei le armi classiche di un giornalista..la penna e, visto che abbiamo anche la Tv, con il microfono…

Grazie per la disponibilità Direttore

Grazie a voi e buon divertimento…
Share

Written by materatown

May 30th, 2011 at 12:01 am

77 – Come ho fatto a vivere senza sapere che:

with 2 comments

Il fuorisede di Materatown spesso si ritrova a cercar le notizie riguardanti la sua città navigando freneticamente su Internet oppure chiamando smanioso i suoi genitori o amici stanziali alla ricerca di tutte le novità che riguardano la sua città natale. Spesso questo compito è veramente improbo ed allora materatown.net ha deciso di aprire una nuova rubrica intitolata “come ho fatto a vivere senza sapere che…” che altro non è che una raccolta delle news più importanti cioè quelle che veramente, a giudizio del nostro staff, non possono mancare nel bagaglio conoscitivo del fuorisede. Sicuri di fare cosa utile ecco a voi l’ estratto degli ultimi giorni. Buona lettura:

 

DA IL RESTO DEL 13/5/2011

ADDUCE IN BILICO

“Si starebbe lavorando dietro le quinte per far cadere il sindaco al più presto e proporre alla città Angelo Tortorelli, presidente della Camera di Commercio!”

(E se invece lavorassero insieme in sinergia? )

 

DA TRMTV.IT DEL 14/5/2011

BASILICATA LA REGIONE DOVE SI LEGGE MENO

“Il 68,6% dei lucani nel 2010 non ha letto un solo libro.”

( ma il 68,6% ne ha almeno scritto o presentato uno! )

 

DA “LA NUOVA” DEL 16/5/2011

I LUCANI ABUSANO DEL SALE

“I lucani mangiano troppo salato! ”

(da cui la famosa…”secca p’tten! )

 

DA IL QUOTIDIANO DEL 16/5/2011

RUBRICA TANTI AUGURI

” Tanti auguri a Giovanni Angelino…”

(….dal PD, PDL, FLI, VERDI e TOSTO e forse l’anno prossimo anche dai Responsabili! )

 

DA SASSILIVE.IT DEL 17/11/2011

DA BERNALDA A MATERA CON UNA SCIABOLA DA SAMURAI

“All’interno della giacca l’uomo, che risulta in cura presso il C.I.M. di Matera, aveva abilmente occultato una sciabola tipo samura!”

(SIM SALA..CIM!! )

 

DA SASSILIVE.IT DEL 17/11/2011

SEMINARIO AGEFORMA A MATERA “FORM-ATTORE”

Nicola Trombetta Presidente Ageforma: <<Abbiamo voluto un percorso indirizzato alla sperimentazione delle nuove metodologie della formazione, che riconfigurano gli interventi d’aula nell’ottica dell’edutainment, dove si sposa l’ambito educativo con quello dell’intrattenimento, inteso come valorizzazione della sfera relazionale ed informale all’interno dei processi di apprendimento>>

(Ma è il compagno di stanza del tizio con la sciabola da samurai? )

 

DA IL POMERIDIANO DEL 18/5/2011

A MATERA ITALIA A TAVOLA

Matera ospiterà da oggi al 20 maggio la manifestazione “Italia a tavola”, un incoming di buyers per la promozione del settore agroalimentare.

(Un incoming di buyers? E’ il caso di dire…parla come mangi!)

 

DA TRMTV.IT DEL 19/5/2011

PARCHEGGI A MATERA. INTERVIENE MUTAMENTI A MEZZOGIORNO

“Questo significa che chi vive in piazza Pascoli o piazza san Giovanni, via del Corso, lungo i pianori degli antichi rioni Sassi, come Calata Ridola o San Bartolomeo, via sette Dolori o via Lombardi, Via Giumella o Gradoni Municipio Vecchio, via B. Buozzi non avrà alternative”

( Abbiamo trasmesso “CIS Viaggiare Informati”! )

 

DA “LA NUOVA” DEL 20/5/2011

GIOVANI IN FUGA DALLA BASILICATA

“Una nuova indagine conferma il dramma dell’emigrazione giovanile, sia per studio che per lavoro”

(Bisogna pur fare spazio ai turisti che arriveranno nel 2019! )

 

 

LE SINERGIC NEWS DELLA SETTIMANA:

“Il Procuratore Celestina Gravina ha incentrato la sua relazione sulla necessità di realizzare un’intesa sinergica tra l’autorità giudiziaria e la polizia giudiziaria nel rispetto delle norme dettate dall’attuale sistema giuridico.” (Da COMUNICATO QUESTURA MT del 10/5/2011)

“Le parti hanno infatti concordato di proseguire nei prossimi mesi l’attività avviata verificando le condizioni e le sinergie per un’offerta turistica “Low Cost di Qualità” (Da MILLEMEDIA.IT del 13/5/2011)

“Si tratta di interventi funzionali alla fornitura di servizi educativi e didattici alla popolazione in sinergia con il sistema nazionale di formazione.” (Da IL RESTO del 13/5/2011)

“Piena sinergia in Basilicata, tra le Camere di Commercio di Potenza e Matera e tutto il Sistema Camerale, per attivare gli Sportelli unici per le attività produttive” (Da il QUOTIDIANO del 10/5/2011)

“Il recupero e lo sviluppo urbanistico del paese impone il coinvolgimento dell’Università in sinergia con i saperi tecnici locali” (Da il QUOTIDIANO del 10/5/2011)

“L’aggiornamento quinquennale di tale accordo ha lo scopo di valorizzare l’esperienza acquisita, ampliare le sinergie e ottimizzare le risorse” (Da il QUOTIDIANO del 10/5/2011)

Sinergia vuol dire anche unità di intenti come hanno confermato i rappresentanti del Comune e della Provincia di Potenza” (Da il QUOTIDIANO del 10/5/2011)

“Lavoro tra giudici e polizia. Necessaria intesa sinergica(Da il QUOTIDIANO del 11/5/2011)

“Servono strategie condivise e programmi sinergici che ridefiniscano il rapporto quotidiano tra gli individui e il loro fabbisogno di mobilità!” (Da il QUOTIDIANO del 11/5/2011)

“L’Amministrazione promuoverà iniziative di sostegno coinvolgendo la Provincia, la Regione, la Camera di Commercio, perché, operando in sinergia, si possano trovare forme di sostegno e aiuti” (Da il QUOTIDIANO del 12/5/2011)

“Un lavoro sinergico tra il sistema pubblico e privato può determinare un servizio di qualità!” (Da il QUOTIDIANO del 13/5/2011)

“L’opera sinergica tra l’Università degli studi della Basilicata e la cooperativa Educational Service ha riportato in auge il Trend Expo targato 2011″ (Da il QUOTIDIANO del 17/5/2011)

Sinergie culturali che sbocciano e arricchiscono i Lucani” (Da il QUOTIDIANO del 18/5/2011)

“L’invito, quindi, è fare  fronte comune e a lavorare in sinergia affinché si creino le condizioni per un rafforzamento generale della filiera automotive in Basilicata” (Da il QUOTIDIANO del 18/5/2011)

“La sinergia tra le regioni e il sistema camerale del Mezzogiorno, l’incoming con gli operatori russi e di altri continenti con il progetto Med in Med” (Da il QUOTIDIANO del 18/5/2011)

“Quale contingenza migliore per una blasonata azienda di hardware in difficoltà e una software house che fatica a piazzare il proprio sistema sui nuovi dispositivi, la creazione di una sinergia per uscire dall’impasse? “ (Da il RESTO del 21/5/2011)

“Per le celebrazioni della Bruna la Provincia punta sul sistema sinergico (Da il QUOTIDIANO del 21/5/2011)

 

E, per finire, in esclusiva mondiale…

IL PRIMO SINERGIC MEETING DELLA STORIA:  CLICCA QUI

Share

Written by materatown

May 23rd, 2011 at 12:01 am

Materatown chiama…Il direttore risponde!

without comments

Tutto ha avuto inizio il 22 Aprile scorso, giorno in cui il Direttore del Quotidiano di Basilicata, Paride Leporace, di primo mattino si è recato presso la redazione della Nuova del Sud, giornale distribuito a Materatown e dintorni, chiedendo di  poter parlare con il suo collega parigrado Mimmo Parrella. Alla risposta dei presenti che gli comunicano che il Direttore non è in ufficio, pare, secondo quanto riferito dalla Nuova, che Leporace abbia reagito proferendo le seguenti parole:

<<Dite al direttore che quando esce per strada faccia attenzione e si tolga gli occhiali! >>

Ora, a meno che non si sia trattato di un fraterno consiglio di passare alle lenti a  contatto, quanto pronunciato da Leporace, aveva tutta l’aria di un desiderio da parte di costui di venir a singolar tenzone con il collega Parrella o più precisamente, visto il riferimento a privarsi degli occhiali, di infliggere a quest’ultimo le famose e mai passate di moda “cupr alla cecata”.

Ma cosa ha spinto il Direttore del Quotidiano di Basilicata a voler percuotere il Parrella seppur privo di lenti? Pare che il motivo risieda nella notizia pubblicata tempo addietro dalla Nuova su una possibile nomina regionale del Leporace presso la Film Commission di Basilicata con relativa promozione della moglie di quest’ultimo (attualmente caporedattrice) a direttrice del Quotidiano.

Noi di materatown.net abbiamo avvicinato, ma sempre mantenendoci a distanza di sicurezza, il Direttore Leporace e gli abbiamo posto alcune domande in merito alla vicenda. Buona lettura:

 

Direttore Leporace, io porto gli occhiali. Mi dica subito se me li devo togliere prima di cominciare con l’intervista!

Può tenerli tranquillamente anche perché sono persona molto mite.

Beh, mi lasci dire però che visti gli occhiali che è solito indossare (ndr: vedi foto ), sarebbe alquanto curioso che Lei chiedesse ad altri di toglierseli. Adesso comunque veniamo al caso del giorno. Perchè voleva picchiare “alla cecata” il povero direttore della Nuova Parrella?

Non ho contatti fisici di questo tipo da molto tempo. Io mi sono limitato a stare sulla porta e a chieder se c’era il dottor Parrella. Ho solo proferito una battuta a denti stretti. In passato, in occasioni di altre contese, ho cercato al telefono  inutilmente l’ex direttore, l’editore, un giornalista ma non mi hanno mai passato nessuno. Un’altra volta per un disdicevole episodio di plagio per aver chiarimenti è passata una giornata intera.

Io non ho molto da fare oggi. Ci racconti nei particolari l’episodio di plagio di cui parla!

Preferisco non darle ulteriori dettagli altrimenti alla Nuova mi dedicano un’altra apertura di giornale!

Le “malelingue” dicono che Lei non gradisca che il suo nome venga nominato in qualità di futuro membro, a 4000 euro al mese, della  Film commission lucana. Non ama il cinema o 4000 euro sono pochi?

Amo molto il cinema. Quattromila euro di questi tempi sono una bella sommetta. Il fatto è che io non mi occuperò di questo perché nessuno ha intenzione di affidarmi questo incarico. Non ho capito però perché non lo affidano ai molti pretendenti che ci sono in giro!

Un “uccellino” arrivato fin quassù nelle terre nordiche mi dice che questa nomina regionale sarebbe un modo per ottenere un atteggiamento “benevolo” suo e del suo giornale verso chi governa la Regione. Immagino che Lei adesso muoia dalla voglia di sparare all’uccellino non prima di averlo torturato, ma si trattenga!

Non sparo agli uccellini. Pensi che 9 anni aderivo alla campagna anticaccia promossa dal Corriere dei ragazzi. Ma lei ha pensato che non sono mai stato nominato perché è mancato un atteggiamento benevolo del giornale verso la Regione? Io sì!

Sempre il pennuto di cui sopra ci ha riferito che qualora Lei accettasse l’incarico nella Film Commission, il suo posto da Direttore andrebbe a sua moglie attualmente caporedattore de “Il Quotidiano”. Se ciò avvenisse, immagino che si libererebbe un posto da caporedattore. Se volessi candidarmi devo inviare un curriculum o basta che dica che sono suo cugino?

Mi dispiace per Lei ma visto che non ci sarà nessuna mia nomina il posto di caporedattore è ben occupato. Qualcuno ha comunque dimenticato che i direttori li nomina l’editore.

Torniamo però alla sua “visita” presso la redazione della Nuova. Faccia finta per un attimo che quel giorno il Direttore Parrella fosse stato in redazione. Cosa gli avrebbe detto?

Avrei semplicemente ribadito di aver rinunciato da tempo all’ incarico nella Film Commission. E che tra gentiluomini una verifica con i diretti interessati non era poi così sconveniente!

Ultima domanda: Se la sente di cantare con me :<<Mannaggia al diavoletto che mi ha fatto litigare con Parrella…PACE! PACE! PACE!>>

Non solo canto con lei il motivetto che mi è familiare. Ma poggiando su Petrarca grido: “I vo’ cercando pace, pace, pace” e al grande Parrella e al signor satiro Loriso (ndr: curatore della rubrica satirica della Nuova ), anche se adopera uno stile poco anglosassone e che non ho il piacere di conoscere, offro ramoscelli d’ Ulivo.

Grazie Direttore per la sua disponibilità.

Grazie a voi!

 

P.S: Se qualcuno dei lettori morisse dalla curiosità di leggere l’articolo “satirico ed anglosassone” a firma Loriso cui fa riferimento nell’ intervista il Direttore Leporace può cliccare qui!

Share

Written by materatown

May 16th, 2011 at 6:07 am

76 – Come ho fatto a vivere senza sapere che:

with one comment

Il fuorisede di Materatown spesso si ritrova a cercar le notizie riguardanti la sua città navigando freneticamente su Internet oppure chiamando smanioso i suoi genitori o amici stanziali alla ricerca di tutte le novità che riguardano la sua città natale. Spesso questo compito è veramente improbo ed allora materatown.net ha deciso di aprire una nuova rubrica intitolata “come ho fatto a vivere senza sapere che…” che altro non è che una raccolta delle news più importanti cioè quelle che veramente, a giudizio del nostro staff, non possono mancare nel bagaglio conoscitivo del fuorisede. Sicuri di fare cosa utile ecco a voi l’ estratto degli ultimi giorni. Buona lettura:

 

DA IL QUOTIDIANO del 17/4/2011

NOTIZIE FLASH

“Investito nella notte il palo di Via Roma”

(Si è fatto male? )

 

DA PAGINA FACEBOOK del 27/4/2011

DICHIARAZIONE LUCA BRAIA

“L’invito, dunque, lo rivolgo anzitutto ai lucani: orsu’, traghettiamoci in questo nuovo mondo che… cambia correndo e corre cambiando!!!”

(Luca, Luchino e Lu..corre!! )

 

DA IL QUOTIDIANO del 19/4/2011

POTATURA ALBERI SELVAGGIA

“Gli alberi hanno perso ogni forma e le chiome anzichè svettare verso l’alto vanno a finire verso il basso”

(E se provassimo con un po’ di gel ? )

 

DA F052.IT del 19/4/2011

VISIONI

“Tra le figure del mondo del cinema, spesso, si presta poca attenzione a quella dello scenografo. Ecco perché a volte si rischia di dimenticare nomi come quello di Ken Adam. ”

(Ma come ho fatto a dimenticarmi di Ken Adam!)

 

DA SASSILAND DEL 24/4/2011

TURISMO RELIGIOSO OPPORTUNITA’ PER MATERA

“Lavoreremo per valorizzare il turismo religioso, tra le componenti più interessanti dell’offerta turistica della provincia di Matera”

(A pensarci prima si poteva chiedere agli americani di darci la salma di Bin Laden!)

 

DA IL POMERIDIANO del 24/4/2011

DAL 21 AL 24 APRILE A MATERA “MATHER SACRA”

Da domani 21 e fino al 24 aprile prossimi, tra la Murgia Timone e il Sasso Caveoso è in programma “Mather sacra…ricordati di me

(Mather? Ma che lingua è? Anglo-latino? )

 

DA IL QUOTIDIANO del 24/4/2011

DICHIARAZIONE CONSIGLIERE PATERINO

Clicca qui

(“C’entrano” o non “centrano” ? … Questo è il problema! )

 

DA IL QUOTIDIANO del 26/4/2011

LA GIOCONDA IN PIAZZA

“Diecimila e ottanta fette di pane sfornate con quattro tipi diversi di tostatura e messi insieme hanno consentito domenica mattina, nel giorno di Pasqua, la realizzazione dell’immagine della Gioconda in piazza Vittorio Veneto a Matera”

(E mio padre che quando io non volevo mangiare mi diceva…”Pensa a bambini in Africa!” )

 

DA IL QUOTIDIANO del 28/4/2011

DICHIARAZIONE CONSIGLIERE BRAIA

<<Durante le festività con fiume di iniziative dal rumore internazionale: il mosaico di fette di pane tostato in piazza firmato Giappone, il “Mather sacra” sulla Murgia, uno spettacolo di luci e colori a rievocare la passione di Cristo; prodotti multimediali dal contenuto educativo-culturale, un esempio l’iniziativa di “Matera, città narrata”, guida interattiva per I-Phone e I-Pad; un “sacco” di proposte da tutti gli operatori turistici; beh, se questo non è un fermento, lo champagne non sarebbe stato mai imbottigliato>>

(Ecco appunto, prima di fare una dichiarazione, gli alcolici lasciamoli dentro le bottiglie! )

 

DA REPUBBLICA del 5/5/2011

IL FUTURISTA SBARCA IN EDICOLA

(Clicca qui)

 (Materatown.net il sito che vanta il maggior numero di imitazioni! )

 

DA IL RESTO del 7/5/2011

PANE AL PANE E VINO AL VINO

“Il vino Doc di Matera può essere gustato al meglio solo se accompagnato da una fragrante fetta del nostro pane Igp !” (Luigi Mazzoccoli)

 (Luigino Pane e Vino!)

 

LE SINERGIC NEWS DELLA SETTIMANA

“Con l’assessore è stato concordato di costituire un tavolo permanente di lavoro e di svolgere in stretta sinergia tra organizzazioni agricole” (IL QUOTIDIANO del 17/4/2011)

“Due distinte tipologie di interventi riteniamo debbano essere contestualizzate e verso le quali bisogna sinergicamente intervenire” (IL QUOTIDIANO del 17/4/2011)

“La sinergia delle comunità locali ci consentirà di raggiungere obiettivi ambiziosi” (IL QUOTIDIANO del 20/4/2011)

“Questa nuova sinergia alleggerirebbe sicuramente il costo e la fatica dello sviluppo” (IL RESTO del 7/5/2011)

“Per incrementare il turismo è pronta una proposta per creare una “Rete dei Parchi” lucani, ottimizzando una sinergia tra il nostro territorio, quello di Gallipoli Cognato, quello del Pollino e della Val d’Agri” (IL QUOTIDIANO del 20/4/2011)

“Con la sottoscrizione del protocollo sarà sviluppata ogni utile sinergia(IL QUOTIDIANO del 28/4/2011)

Assessore Bergantino-1:<<Un esempio di sinergia tra le diverse istituzioni presenti sul territorio>> (IL QUOTIDIANO DEL 25/4/2011)

Assessore Bergantino-2:<<Voglio sottolineare poi come anche l’infotourist costituisca un esempio della sinergia ritrovata tra il pubblico ed il privato>> (IL QUOTIDIANO DEL 25/4/2011)

Assessore Bergantino-3:<<Serve energia puntata allo stesso obiettivo, focalizzata sullo stesso risultato, si può tradurre in un solo termine sinergia>>(IL QUOTIDIANO DEL 28/4/2011)

Sindaco Adduce:<<In questo contesto e per arrivare a questi risultati è essenziale una sinergia tra le diverse realtà istituzionali che devono agire all’unisono>> (IL QUOTIDIANO DEL 25/4/2011)

Presidente Camera Commercio Tortorelli:<<Occorre continuare a lavorare facendo leva su sinergie e programmazione, per agganciare la ripresa>> (IL QUOTIDIANO del 28/4/2011)

Consigliere De Palo-1:<<Il lavoro sinergico che è stato espresso dal voto unanime di tutte le compagini prende forza dalla consapevolezza che solo d’intesa si possano attivare scelte consapevoli>> (QUOTIDIANO del 1/5/2011)

Consigliere De Palo-2:<<L’emendamento attraverso il quale si dava mandato a Comune, Provincia di Matera e Regione Basilicata di individuare sinergicamente una soluzione che garantisse le esigenze in sostenuta crescita>> (IL QUOTIDIANO del 1/5/2011)

 

E, per finire, in esclusiva mondiale…

IL PRIMO SINERGIC MOVIE DELLA STORIA

Inaugurazione Info Point Turistico nel Convento di S. Lucia a Materatown (clicca qui per deliziarti le orecchie)  (Guest Star : Angelo Tortorelli Pres. Camera di Commercio-Da TRMTV del 27/4/2011)

Share

Written by materatown

May 9th, 2011 at 12:02 am