Il sito dei fuorisede di Matera

Archive for April, 2013

La pagella dell’assessore

with 5 comments

Quello che oggi pubblichiamo è un documento eccezionale di cui noi di materatown.net siamo venuti in possesso grazie a nostre fonti riservate. Da esso si evince come alcune “abilità amanuensi” in voga in questi anni nella Regione Basilicata siano espressione di innato talento ed abbiano radici lontane. Ecco a voi la pagella di I elementare dell’ Assessore Rosa Mastrosimone:

Share

Written by materatown

April 29th, 2013 at 12:01 am

Posted in Materatown

Le Minchiatinarie di Materatown

with 12 comments

In queste settimane di votazioni via web, di riunioni in streaming, di primarie, di Parlamentarie e di Quirinarie, potevamo noi di materatown.net essere da meno rimanendo sordi alla richiesta di partecipazione diretta e di “democrazia dal basso” che sempre più forte si alza veemente anche tra gli stanziali ed i fuorisede? Ovviamente no! Per questo motivo abbiamo deciso di organizzare le prime consultazioni online tramite le quali voi, fedeli lettori, potrete per la prima volta scegliere direttamente, con un semplice click, il personaggio che desiderate venga intervistato all’interno della nostra rubrica “Materatown chiama…”. Naturalmente, per agevolarvi nella scelta, vi presentiamo una “rosa di candidati” tra i quali dare la vostra preferenza riportando, per ognuno di essi, una fase celebre e brillante che a nostro parere caratterizza la loro personalità e ciò che rappresentano. Stanziali e fuorisede, ecco a voi, le prime ed uniche:

MINCHIATINARIE

Candidati:

  1. Vincenzo SANTOCHIRICO, grande elettore per il Presidente della Repubblica, così detta la linea politica del PD via Facebook, dopo la bocciatura di Prodi: “Ora non si può continuare a sbagliare. Si scelga un profilo più nettamente politico o uno più neutro!”
  2. Vito PETROCELLI, Senatore 5 Stelle di Materatown così annuncia le sue prossime mosse, via twitter, pochi minuti dopo la rielezione di Giorgio Napolitano: “Stasera finisce a paliatone!”
  3. Vincenzo FOLINO, neo-deputato PD, sul suo sito internet ci spiega perchè non ha votato Rodotà: “Ai problemi non si risponde con la demagogia, ma con scelte in grado di offrire soluzioni adeguate.Giorgio Napolitano è un prezioso punto di riferimento per l’Italia. Dopo molte incertezze il Parlamento ha scritto oggi una bella pagina”
  4. Marta RAGOZZINO, soprintendente di Materatown, a proposito delle imminenti elezionali comunali di Roma: “Se perdiamo di nuovo il governo di Roma dopo questo disastro di Alemanno io prenderò la residenza materana e verrò a votare Adduce a Matera!”
  5. Paolo VERRI, Direttore del Comitato Materatown 2019, via twitter, ci dona una perla di saggezza: “Il ruolo del non-finito è basilare per il futuro della cultura!”
  6. L’ Assessore Regionale alla Sanità Attilio MARTORANO nonostante 1 lucano su 4 emigri per ragioni di salute afferma: “Un sistema sanitario sano e in crescita come quello della Basilicata ha finito per rappresentare un polo di attrazione extraregionale!”
  7. Giovanni ANGELINO difende il Comune di Materatown dalle accuse di disorganizzazione turistica durante il ponte della Pasquetta: “Chi preferisce cercare l’ago nel pagliaio sottolineando la scarsa pulizia degli antichi rioni o l’assenza dei vigili urbani all’interno dei Sassi di Matera probabilmente non si rende ancora conto delle difficoltà oggettive che deve fronteggiare l’Amministrazione comunale di Matera”
  8. Adeltina SALIERNO, Donna, Avvocato e Dirigente del PD, così commenta su facebook la minaccia contro gli USA da parte di Kim Il Sung Presidente della Corea del Nord: “Un obeso, ritardato mentale con un pisello piccolo mette a rischio il mondo e dichiara di scatenare un attacco militare agli USA”
  9. Maria NOTARGIACOMO responsabile delle Donne DC in un comunicato stampa esprime solidarietà a Rosa Gentile Presidente dell’ Acquedotto lucano: “Esprimo a nome delle donne della DC-Libertas tutta la solidarietà e vicinanza a Rosa Gentile perché vittima di un’ignobile campagna di stampa! Una vicenda ancora più negativa alla luce della morte di Margaret Thacher, la storica ex primo ministro conservatore e prima donna in Europa a ricoprire questa carica, per noi donne moderate un mito, che ha saputo offuscare la presenza del marito”
  10. Ida LEONE, Membro del Gruppo di lavoro Materatown 2019, sul turismo a Materatown: “Chi viene in Basilicata non si trova a passare, ci deve venire apposta. Estremizziamo questo concetto: Basilicata come la foresta amazzonica, Matera, come le rovine Inca da cercare nella foresta. L’isolamento come scrigno che racchiude ricchezze, come velo da squarciare per arrivare alla piú misteriosa delle bellezze. Forse difficile da far capire, e anche da realizzare: ma volete mettere la soddisfazione di dire al Governo o alle FFSS: sapete che c’é? il Treno? Grazie, non lo vogliamo piú!”


Vota il tuo vincitore delle MINCHIATINARIE

  • SALIERNO Adeltina (24%, 58 Votes)
  • SANTOCHIRICO Vincenzo (13%, 33 Votes)
  • VERRI Paolo (12%, 30 Votes)
  • LEONE Ida (11%, 28 Votes)
  • RAGOZZINO Marta (11%, 28 Votes)
  • SONO TUTTI MERITEVOLI DI VINCERE! (8%, 19 Votes)
  • NOTARGIACOMO Maria (7%, 18 Votes)
  • ANGELINO Giovanni (6%, 14 Votes)
  • MARTORANO Attilio (3%, 7 Votes)
  • PETROCELLI Vito Rosario (2%, 6 Votes)
  • FOLINO Vincenzo (2%, 4 Votes)

# Grazie Stanziale n° 245! A NOME DI TUTTI I CANDIDATI TI RINGRAZIAMO! #

Loading ... Loading ...

Share

Written by materatown

April 22nd, 2013 at 12:01 am

Posted in Materatown

Assessore m’hai provocato?

with 6 comments

Alcune settimane fa ero davanti al mio computer e mi dondolavo sulla sedia facendo leva con i piedi appoggiati sul bordo della scrivania e navigavo noiosamente nel web in attesa che arrivasse la pizza che avevo ordinato alcuni minuti prima. Mentre ero in questa posizione di precario equilibrio, mi è arrivato un email da un mio caro confidente stanziale con in allegato un comunicato stampa del Comune di Materatown. Si trattava, per la precisione, di alcune dichiarazioni appena rilasciate dall’ Assessore alla Cultura Alberto Giordano. Normalmente, lo confesso, quando ricevo questo tipo di documentazione, la giro, dopo una veloce e distratta lettura, nel cestino della posta elettronica; ma, questa volta, a causa della condizione di tediosa attesa della cena, ho iniziato a leggere il comunicato con una certa attenzione anche perchè il titolo, come chi ci segue con una certa assiduità può immaginare, aveva suscitato la mia curiosità: “LA CULTURA FONTE DI SVILUPPO ED OCCUPAZIONE”. L’assessore Giordano, dopo una introduzione fatta di profondi concetti quali “cultura asse portante”, “pianificazioni strategiche” e “progresso e sostenibilità“, per avvalorare le sue tesi citava un certo “Rapporto 2012 della Fondazione Symbola”, da cui si evinceva, secondo sempre quanto affermato dal politico lucano, che:

“Materatown è al primo posto tra le città meridionali in termini di incidenza dell’industria culturale sul PIL con il 4,8%” (ndr: ci teniamo a chiarire che il “grassetto” e la “sottolineatura”  fanno parte del testo originale! )

Questa affermazione, tradotta in italiano corrente, sta a significare che, per ogni 100 euro di ricchezza prodotta da Materatown, circa 5 euro provengono da attività culturali, e questo dato pare essere il migliore in assoluto nell’ intero Sud Italia. Tale notizia mi avrebbe lasciato indifferente come tanti altri presunti “guinness dei primati” che ogni tanto vengono sventolati a Materatown, se Giordano non avesse proseguito, a commento di questo dato, con la seguente “stilettata” dal sapore leggermente polemico:

“Possono questi numeri rompere il fronte degli scettici sulla Candidatura di Materatown a Capitale Europea della Cultura? Forse No!”

Ora, miei adorati stanziali e fuorisede, sarà stato che mi sono sentito direttamente chiamato in causa quale storico “scettico” del progetto 2019, sarà stata la stanchezza o la fame, fatto è che, quando ho letto la suddetta frase, ho avuto un sussulto sulla sedia sulla quale mi dondolavo, ho perso l’equilibrio e sono cascato a terra sbattendo violentemente prima il fondoschiena e poi il capo perdendo così i sensi. Mi sono risvegliato ben due ore dopo, dolorante e pieno di lividi nonchè, cosa più seccante di tutte, con lo stomaco vuoto avendo perso l’appuntamento con la pizza che avevo ordinato. Così, quella sera, benchè prono e stordito sul pavimento, ho fatto una solenne promessa: <<Assessore m’hai provocato? Ed ora io voglio andare in fondo a questa faccenda!>>

Come prima cosa, cari lettori, nei giorni successivi l’ incidente della pizza, ho preso informazioni su questa Fondazione Symbola. E’ un’ organizzazione il cui Presidente è Ermete Realacci, responsabile PD per la Green Economy che, attraverso studi, dossier e rapporti conduce analisi e promuove quella che viene definita nell’omonimo sito (www.symbola.net) “Una Economia della qualità che sia in grado di coniugare competitività e valorizzazione del capitale umano, crescita economica e rispetto dell’ambiente!” Annualmente la Fondazione stila un rapporto sullo stato dell’economia culturale in Italia e così ha fatto anche per l’anno appena trascorso quando ha dato alle stampe la versione del 2012 quella, per intenderci, citata nel comunicato dell’ Assessore Giordano, il cui titolo completo è “L’Italia che verrà-Rapporto 2012″. Trattasi, per chi non lo sapesse, di un “malloppone” di 278 pagine che il sottoscritto si è letto interamente per voi, miei fedeli lettori (ma se volete potete scaricarlo da qui) e posso assicurarvi che nella pubblicazione non è presente alcun riferimento a Materatown come prima città del Sud per incidenza dell’ industria culturale. Esiste solo una parziale graduatoria delle prime 10 province (NB: province e non città!) dove quella di Materatown è ovviamente assente e che vede in vetta la provincia di Arezzo. Già questo mi sarebbe potuto bastare, ma i postumi della mia caduta erano ancora troppo visibili sotto forma di grosse ecchimosi, e ho quindi pensato di continuare la mia indagine, mentre il presunto primato pubblicizzato dall’ Assessore Giordano, trovava una formidabile cassa di risonanza presso tutti i maggiori organi di informazione di Materatown. Ho così deciso di contattare direttamente la Fondazione Symbola e, tramite una persona fidata (di cui per ovvie ragione non posso rivelarne il nome), sono stato messo in contatto con il massimo responsabile (dopo Ermete Realacci) della Fondazione, ossia il suo Direttore Generale. A questo alto dirigente ho posto sia a voce che via e-mail le mie perplessità su quanto affermato dall’Assessore Giordano. La prima cosa che mi sono sentito rispondere è che:

  1. NON ESISTE UNA CLASSIFICA PER CITTA’ MA, AL MASSIMO, PER PROVINCE;
  2. NEL RAPPORTO NON E’ MAI STATA PUBBLICATA LA POSIZIONE DELLA PROVINCIA DI MATERATOWN;
  3. LETTI I PUNTI 1 e 2 NON C’E’ EVIDENZA CHE MATERATOWN SIA AL 1° POSTO TRA LE CITTA’ DEL SUD;

La pizza però che avevo perso a causa dell’ Assessore Giordano urlava ancora vendetta e così ho osato chiedere al mio illustre interlocutore della Fondazione Symbola se ci fosse modo di conoscere quale fosse la situazione reale dell’industria culturale nel Sud Italia e soprattutto per quel che riguarda Materatown. Con mio sommo stupore, il Direttore della Fondazione Symbola si è offerto gentilmente di aiutarmi precisando però che, visto che quelli che chiedevo non erano dati disponibili nè pubblicati, avrebbe avuto bisogno di 2/3 settimane per soddisfare la mia richiesta. Dopo esattamente un mese ecco il responso così come l’ho ricevuto tramite email dalla Fondazione Symbola:

“Tra le province del Mezzogiorno, Materatown figura QUINTA  per il valore aggiunto con il 4,8%, TRENTASEIESIMA in Italia; prima di Materatown nel Sud ci sono Avellino, Teramo, Benevento e Bari!”

Passi per Teramo che qualche atlante geografico non classifica nel Sud ma nel Centro Italia, resta il mistero di dove diavolo siano finite Avellino, Benevento e Bari nella personale classifica dell’ Assessore Giordano. Nella attesa che qualcuno faccia luce sull’ enigma “delle province scomparse” io vado ad ordinarmi la meritata pizza.

Share

Written by materatown

April 15th, 2013 at 12:01 am

Quelli che…Materatown

with 11 comments

Quelli che Materatown è la città più antica del mondo, oh yes!
Quelli che tutti i cittadini devono lavorare in sinergia per Matera 2019 oh yes!
Quelli che da Materatown a Bari io ci metto 30 minuti se non c’è traffico oh yes
Quelli che c’è anche un lucano nella commissione dei saggi di Napolitano oh yes
Quelli che come la Ragozzino chiedono a bersani di non mettere Saviano come ministro perche “dobbiamo rispettare le competenze!” o yes
Quelli che appena giunti al Nord pronucnia Matera con la “e” aperta oh yes
Quelli che pubblicano su facebook i manifesti funebri dei loro parenti oh yes
Quelli che sempre su facebook pubblicano le poesie di Neruda e non le hanno ancora capite oh yes
Quelli che al mercato di Materatown trovano al stessa roba dei negozi ma a metà prezzo oh yes
Quelli che come Petrocelli scrivono su twitter che la Camusso e Berlusconi per lui sono uguali oh yes
Quelli che “io non sono un raccomandato! Ho vinto un regola concorso!” oh Yes
Quelli che fotografono la pasta a lforno e la mettono su internet oh yes
Quelli che come eravamo felici quando andavamo a fare le vacanze a Metaponto oh yes
Quelli che a Materatown non ci abbiamo la ferrovia ma dobbiamo puntare sul turismo oh yes
Quelli che “dobbiamo imparare dagli altamurani come si promuove il pane” oh yes
Quelli che tagliamo tutte le province e poi si incazzano quando tocca a quella di Materatown oh yes
Quelli che quando muoio voglio andare al cimetero vecchio per quello nuovo è prorpio brutto oh yes
Quelli che il giorno della Bruna io me ne vado al mare perchè non sopporto la festa oh yes
Quelli che scrivono un libircino o fanno un filmino in super8 e diventano “eccellenze” oh yes
Quelli che hanno conosciuto Pasolini e su questo ci campano per il resto della vita oh yes
Quelli che “oggi pomeriggio ci facciamo un caffettino?” oh yes
Quelli che a Natale girnao per il Corso con gli occhiali da sole oh yes
Quelli che “Sindoco laquando fai aggiustare la buca in via Annunziatella?” oh yes
Quelli che io sono d’accordo a chiamare il figlio con lo stesso nome del padre a meno che non si chiami Eustachio oh yes
Quelli che “hai visto la catena d’oro  che porta Maurizio del Bar tripoli” oh yes
Quelli che mio figlio al Nord fa il manager per una grossa azienda ma non si ricordano il nome dell’azienda oh yes
Quelli che quando c’è stato il terremoto nel 1980 io ero per strda e non ho sentito nula oh yes
Quelli che Cotugno parla bene ma in fondo è uno come tutti gli altri oh yes
Quelli che meno male che c’è TRM perchè il TG3 Regionale parla solo di Potenza oh yes
Quelli che noi residenti dei Sassi dovremmo essere ringraziati perchè li teniamo vivi oh yes
Quelli che Materatown si è sviluppata in lunghezza mentre Potenza in altezza oh yes
Quelli che le case del centro direzionale sono brutte però in pochi minuti sei in centro oh yes
Quelli che l’isolamento di Materatown potrebbe essere una opportunitá, invece che una criticitá! oh yes
Quelli che Materatown è stata la prima città del sud a ribellarsi al nazifascismo oh yes
Quelli che “ce ne fossero di preti con Don Angelo!” oh yes
Quelli che “Lionetti rimane sempre una garanzia. Non ti dà mai una fregatura” oh yes
Quelli che “la Cripta del Peccato Originale è la “Cappella Sistina” dell’arte rupestre
Quelli che “il Palazzo della Banca Popolare anche se l’hanno aggiustato fa schifo uguale!”
Quelli che “Da Mario si mangia bene ma se prendi l’antipasto ti fa pagare un casino”
Quelli che pur non avendo mai visto un netturbino,”La città è sporca perchè la gente è incivile!”

Quelli che “Materatown è la città più antica del mondo”, oh yeeeh!

Quelli che “Materatown è la città più sicura d’Italia!” oh yeeehh!

Quelli che “Materatown è stata la prima città del Sud a ribellarsi ai nazisti!” oh yeeeh

Quelli che“Tutti i cittadini devono lavorare in sinergia per Matera 2019″ …soprattutto come volontari, oh yeeeeh!

Quelli che “Da Materatown a Bari io ci metto 30 minuti se non c’è traffico!” oh yeeeh

Quelli che “Dobbiamo essere orgogliosi che c’è un lucano nella Commissione dei saggi di Napolitano!” oh yeeeh

Quelli che come la soprintendente di Materatown Marta Ragozzino prendono la penna e scrivono:<< Bersani, che ciascuno faccia il mestiere che sa fare! No Saviano e Gabanelli Ministri!>> oh yeeeh

Quelli che come la soprintendente di Materatown Marta Ragozzino non trovavano la penna quando hanno nominato il Presidente dell’ Agrobìos o dell’ Acquedotto Lucano, oh yeeeh

Quelli che appena giunti al Nord pronuciano Materatown con la “e” aperta, oh yeeeh

Quelli che pubblicano su facebook i manifesti funebri dei loro parenti, oh yeeeh

Quelli che “Al mercato di Materatown si trova la stessa roba dei negozi, ma a metà prezzo!” oh yeeeh

Quelli che come il Sen. Petrocelli scrivono su twitter che Vendola e De Filippo per lui sono uguali, oh yeeeh

Quelli che “Io non sono un raccomandato! Ho vinto un regolare concorso!” oh yeeeh

Quelli che mettono su internet la pasta al forno di Pasquetta! oh yeeeh

Quelli che “Come eravamo felici con gli amici a Metaponto 30 anni fa!” oh yeeeh

Quelli che “Dobbiamo imparare dagli altamurani come si promuove il pane!” oh yeeh

Quelli che vogliono il taglio delle Province e poi si incazzano quando tagliano quella di Materatown oh yeeeh

Quelli che “Quando muoio voglio andare al cimetero vecchio perchè quello nuovo è brutto!” oh yeeeh

Quelli che “Il giorno della Bruna io me ne vado al mare perchè non sopporto la festa!” oh yeeeh

Quelli che scrivono un opuscolo di 20 pagine o fanno un filmino in super8 e diventano “eccellenze” oh yeeeh

Quelli che hanno conosciuto Pasolini e su questo ci campano per il resto della vita oh yeeeh

Quelli che la mattina li incontri nel Corso e ti chiedono:<<Oggi pomeriggio ci facciamo un caffettino?>> e poi non li senti più! oh yeeeh

Quelli che a Natale girano in Piazza con gli occhiali da sole oh yeeeh

Quelli che “Sindaco quando fai aggiustare la buca in via Annunziatella?” oh yeeeh

Quelli che “Io sono d’accordo che un figlio porti lo stesso nome del nonno a meno che, però, non si chiami Eustachio!” oh yeeeh

Quelli che “Hai visto che catena d’oro porta al collo Maurizio?” oh yeeeh

Quelli che “Mio figlio al Nord fa il manager per una grossa azienda!” ma non si ricordano il nome dell’ azienda! oh yeeeh

Quelli che quando c’è stato il terremoto nel 1980 “Io ero per strada e non ho sentito nulla!” oh yeeeh

Quelli che “Meno male che c’è TRM perchè il TG3 Regionale parla solo di Potenza!” oh yeeeh

Quelli che “SassiLive è meglio di SassiLand!” oh yeeeh

Quelli che “SassiLand è meglio di SassiLive!” oh yeeeh

Quelli che “Noi residenti dovremmo essere ringraziati perchè teniamo vivi i Sassi!” oh yeeeh

Quelli che “Materatown si è sviluppata in lunghezza mentre Potenza in altezza!” oh yeeeh

Quelli che “Le case del centro direzionale sono brutte però in pochi minuti arrivi in centro!” oh yeeeh

Quelli che “L’isolamento di Materatown potrebbe essere una opportunitá, invece che una criticità!” oh yeeeh

Quelli che chiedono la deroga per sposarsi a San Giovanni anche se la loro parrocchia è quella di Piccianello!  oh yeeeh

Quelli che “Io se devo viaggiare mi fido solo di Lionetti !” oh yeeeh

Quelli che “La Cripta del Peccato Originale è la “Cappella Sistina dell’arte rupestre!” oh yeeeh

Quelli che “Il Palazzo della Banca Popolare anche se l’hanno aggiustato fa schifo lo stesso!” oh yeeeh

Quelli che “Da Mario si mangia bene ma non prendere l’antipasto perchè te lo  fa pagare un casino!” oh yeeeh

Quelli che pur non avendo mai visto un netturbino in giro, “la città è sporca perchè la gente è incivile!” oh yeeeh

Quelli che “Ci vorrebbero più donne in politica!” e poi si ritrovano l’ Antezza e la Mastrosimone! oh yeeeh

Quelli che come mia madre quando li saluti per ritornare al Nord dopo le vacanze, ti dicono: <<Appena arrivi chiamami anche se sono le 5 di mattina!>> oh yeeeh

Quelli che restano a Materatown perchè “voglio fare qualcosa per la mia città” oh yeeeh

Quelli che vanno via da Materatown perchè “qui non c’è niente da fare!” oh yeeeh

Quelli che aprono un sito per fuorisede e non sanno neanche loro perchè diavolo lo hanno fatto! oh yeeeh

Share

Written by materatown

April 8th, 2013 at 12:02 am

Posted in Materatown

La paghetta

with 11 comments

Dobbiamo fare un “mea culpa”. In tutti questi anni e per ben 311 articoli pubblicati nel nostro sito, abbiamo colpevolmente trascurato le nuove generazioni, cioè il mondo stanziale dell’infanzia. Oggi è giunto il momento di farci perdonare tale ”distrazione” e perciò abbiamo pensato di fornire un servizio per tutti quei bambini che, durante le festività pasquali, troppo presi da uova di cioccolato e gite alla diga, hanno trascurato le attività scolastiche. Proprio per evitare spiacevoli traumi al momento del rientro a scuola, proponiamo a queste anime innocenti un piccolo gioco che sicuramente li divertirà ma, nello stesso tempo, permetterà loro di mantenere allenata la mente in vista dell’ apertura delle aule scolastiche. Perciò, adesso, mamme e papà stanziali, lasciate il computer ai vostri pargoli perchè, direttamente a loro, noi oggi vogliamo rivolgerci.

Bene, cari piccoli stanziali, adesso sedetevi, tirate fuori dai vostri astucci carta e penna, aprite il vostro quaderno a quadretti e preparatevi perchè stiamo per dettarvi un piccolo problemino che sono sicuro voi riuscirete a risolvere, perchè siete tutti bambini svegli ed intelligenti. Scrivete:

MATERATOWN 1 APRILE 2013

PROBLEMA: LA PAGHETTA DEL SIG. SERAFINO

Il bambino Stacchiuccio, come ogni sera, vuole andare a dormire nel “lettone” dei genitori. Normalmente, la mamma ed il papà gli fanno capire che questa non è una buona abitudine e quindi lo convincono a ritornare nella sua cameretta. Ma oggi Stacchiuccio è stato proprio bravo: ha fatto tutti i compiti, ha messo in ordine i suoi giocattoli, ha mangiato tanta verdura e non ha fatto neanche un capriccio. Così, per premiarlo, i suoi amorevoli genitori gli permettono (ma solo per questa volta) di dormire con loro. Stacchiuccio tutto contento si mette il pigiamino azzurro, si infila sotto le grandi coperte ma, proprio mentre sta per addomentarsi, nota sul comodino l’ i-Phone del papà. Inizia così a giocare, a navigare in internet tanto da finire nel sito del Comune di Materatown dove, senza volerlo, trova uno strano documento intitolato “Determina Comune di Materatown n° 531 del 28-02-2013″. Incuriosito da questo titolone, Stacchiuccio, il birboncello, stando attento a non farsi vedere, inizia a leggere quello che è scritto in quelle misteriose pagine e scopre che parlano di un Signor Serafino che tanto tempo fa lavorava alla Regione Basilicata a Potenza e che poi è stato trasferito nel Comune di Materatown come Addetto Stampa. Pur non sapendo bene cosa è un Addetto Stampa e soprattutto a cosa mai possa servire un Addetto Stampa nel Comune di Materatown, Stacchiuccio, sempre più eccitato, si nasconde sotto le coperte e continua a leggere. Apprende così che la paghetta del Sig. Serafino viene anticipata dalla Regione Basilicata e poi quest’ultima si fa rimborsare dal Comune. <<Mamma mia che cosa strana è questa!>> pensa Stacchiuccio che oramai ha perso il sonno e vuole vedere come va a finire la storia. Andando avanti nella lettura apprende che la Regione Basilicata dal 1 Ottobre fino al 31 Dicembre 2012 ha pagato in totale al Sig. Serafino una paghetta di 28.572 Euro e che adesso tutti questi soldini devono essere rimborsati dal Comune di Materatown. <<Papà…Papàà! Papààààà!>> urla a questo punto Stacchiuccio. <<Cè bù Stacchiù?>> risponde il papà che è sul divano in salotto a guardare la partita del Matera su TRM. <<Sono tanti 28.572 Euro come paghetta?>> chiede il bambino.<<Cap’d cazz!!>> gli spiega dolcemente il papà. <<E se uno guadagna 28.572 euro da Ottobre a Dicembre, compresa la tredicesima, quanto guadagna al mese?>> insiste Stacchiuccio. <<E ce’ ne socc’ io Stacchiu’! Meh, mo’ statt ciutt e durm a papà!>> stanco risponde il genitore al proprio pargolo. Sconfortato il povero Stacchiuccio chiude la Determina (bambini leggetela cliccando qui) e prova da solo a risolvere il problema ma, nonostante gli sforzi, proprio non ci riesce a districarsi con tutti quei numeroni, finchè, esausto, si addormenta piangendo per non essere riuscito a calcolare la paghetta mensile del Sig. Serafino!

Ecco, bambini, dopo aver letto questa storiella, siete voi in grado di aiutare Stacchiuccio facendogli ritornare il sorriso calcolando quanto guadagna il Sig. Serafino al mese? Mi raccomando non copiate, non usate la calcolatrice, e non chiedete aiuto ai vostri genitori, soprattutto se sapete che guadagnano 1000 euro al mese perchè potrebbero arrabbiarsi davvero molto e dire tante, ma tante parolacce. E adesso buon lavoro!

Share

Written by materatown

April 1st, 2013 at 12:16 am

Posted in Materatown