Il sito dei fuorisede di Matera

Archive for August, 2013

Il Quotidiano di Materatown n° 7

with 11 comments

Share

Written by materatown

August 26th, 2013 at 12:01 am

Laudata sia Rosa Gentile per sorella acqua e fratello cavatello

with 10 comments

Immaginate che un bel giorno vi chiami la vostra banca e che l’impiegato di turno vi dica che il vostro conto è in rosso e che dovete “rientrare” subito di, supponiamo, 5000 euro. Immaginate che, appresa la notizia, voi riuniate la famiglia, spieghiate loro la drammatica situazione economica in cui versate e poi aggiungiate che purtroppo è arrivato il momento di chiedere un prestito al nonno novantenne per salvare le casse familiari. Fatto ciò, terminato questo discorso, belli come il sole, comunicate altresì che, per “festeggiare” l’avvenimento, quella sera stessa ve ne andrete tutti a mangiare in un lussuoso ristorante. Credo che i vostri familiari, con il nonno novantenne in prima fila, senza perdere un minuto di tempo, chiamerebbero il Centro di Igiene Mentale e vi farebbero internare perchè oramai siete chiaramente incapaci di intendere e di volere. Ecco, questo è quello che è accaduto, fatta eccezione per la chiamata al CIM, durante l’ultima riunione dei soci dell’ Acquedotto Lucano il 29 Luglio scorso presso il palazzo Lanfranchi. Il Presidente Rosa Gentile, ex Assessore regionale alle Opere Pubbliche, in quella importante assise ha, infatti, prima dichiarato che l’ Ente si trova in debito di ben 7 milioni di Euro e che, per evitare un aumento sulle bollette degli utenti, bisognava “batter cassa” con il Consiglio Regionale di Basilicata (come se la Regione questi 7 milioni li avesse vinti al Supernalotto e non fossero frutto delle tasse dei cittadini lucani) e poi, bella come il sole, ha pensato bene di organizzare una festicciola dal titolo “Il gusto dell’Identità”, dove, per dirla come recita il Comunicato Stampa “gustare l’unicità dei sapori con un assaggio dei piatti tipici materani, a base di pasta, pane e rigorosamente acqua!”. Il tema della festa? Ma che domande! Ovviamente sponsorizzare la Candidatura di Materatown a Capitale Europea della Cultura nel 2019 e quindi di (riportiamo sempre dal Comunicato Stampa) “esaltare il legame tra le materie prime del pane e della pasta combinate con l’acqua lucana, un elemento che contribuisce a renderli unici nel panorama culinario nazionale”. Insomma, care lettrici e cari lettori, per dirla in parole povere il problema del deficit milionario dell’ Acquedotto Lucano si è risolto “a tarallucci e vino” (ops..volevo dire “a tarallucci e acqua”) con una bella festa ed annessa mangiata di cavatelli ed orecchiette (vedi foto)

Questa “piccola” storiella estiva che vi ho voluto raccontare mentre siete ancora sulle spiagge di Metaponto o Ginosa, si conclude nel migliore dei modi. La Regione concede i famigerati 7 milioni di Euro all’ Acquedotto Lucano ed il Presidente Rosa Gentile, l’ 8 Agosto scorso, ha potuto così presentarsi raggiante ed in tenuta da manager di successo durante una conferenza stampa, per comunicare l’approvazione del Bilancio 2012 con un utile addirittura di 14.000 euro dichiarando di essere (grazie a “nonno Vito” aggiungiamo noi!) “riuscita ad equilibrare e a contenere le spese”.

Per quel che riguarda il party al Palazzo Lanfranchi possiamo assicurarvi che anche questo si è concluso con un “lieto fine”. I commensali, seppur stremati (vedi lo sguardo del Sindaco Adduce), sono andati via felici (vedi espressione del Presidente De Filippo) non prima però di aver alzato la mano, come mostrato nella foto che accompagna l’articolo, per rispondere alla fatidica domanda della padrona di casa Rosa Gentile allorchè, dopo il lauto pranzo, ha domandato: <<Chi prende il caffè?>>

Share

Written by materatown

August 19th, 2013 at 12:06 am

Posted in Materatown

Vademecum contro il “quàl puttèn”

with 12 comments

Un mio amico fuorisede, alcuni giorni fa, è partito alla volta di Materatown per trascorrere alcuni giorni di vacanza con la sua famiglia. Ha intrapreso il viaggio di buon mattino con la sua macchina e, appena giunto a destinazione, mi ha inviato il seguente SMS (testuale): “Ciao bello, sono arrivato a Materatown! Fasc nu’ quàl puttèn!” (Traduzione: “Ciao amico caro, sono appena giunto a Matera. La città è in preda ad una forte ondata di calore. Maledizione alle donne di facili costumi!”) Il messaggio mi ha molto preoccupato in quanto il mio amico aveva lasciato la città nordica dove vivo e dove le temperature erano prossime ai 40 gradi. Se, nonostante ciò, aveva sentito il bisogno di comunicarmi “elegantemente” il suo disagio termico appena posato il piede a Materatown, voleva dire che aveva trovato una situazione al limite della sopportazione umana. “Visto che le cose stanno così” – ho pensato- “è mio inderogabile dovere proporre ai lettori stanziali del nostro sito un vadecum per difendersi da questo eccezionale fenomeno meteorologico, detto appunto qual puttèn”:

  1. NON SFORZATEVI di comprendere, con il rischio di capogiri, la logica del consigliere Giovanni Angelino che, quando ha appreso la notizia pubblicata nel Rapporto Excelsior di Unioncamere secondo il quale la Basilicata ha perso nel 2012 altri 2000 posti di lavoro, ha dichiarato:<<C’è solo un modo per invertire la rotta: affidare ad un materano il ruolo di candidato presidente del centro sinistra in vista delle elezioni del 17 e 18 novembre 2013!>>
  2. NON DOMANDATEVI se siete ex dipendenti della Natuzzi, perchè i “vostri” consiglieri comunali non hanno avuto un sussulto di orgoglio e non hanno ribattuto in coro con un un sonoro “CAMMIN VATTIN” quando il Direttore del Comitato 2019 Paolo Verri ha pronunciato le seguenti parole durante la seduta del Consiglio del 2 Agosto (clicca qui). Potreste avere scatti d’ira improvvisi!
  3. EVITATE di chiedervi perchè potreste avere attacchi di depressione, non tanto perchè il Consigliere Cotugno si sia tagliato i baffi (forse facevano troppo comunista?), ma perchè se ne va in giro con quella spilla sul bavero (vedi foto).
  4. STATE LONTANO, per evitare attacchi di emicrania lancinanti, da certi luoghi come il forum del Movimento 5 stelle. Potreste imbattervi nel motto di guerra con cui firma i suoi articoli il Senatore Vito Petrocelli: “Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi li asfalti!”
  5. RIVOLGETEVI immediatamente e senza esitazione al Grande Capo Estiqaatsi se vi capita di leggere su facebook la seguente affermazione del Direttore della Film Commission Paride Leporace: <<Alle 18 intervengo su Rai Uno alla trasmissione “Estate in diretta”>>
  6. NON ABUSATE con il capretto al forno altrimenti potreste incorrere nella famosa Sindrome Ciervo ed essere colti da miraggi ed allucinazioni che vi faranno credere di vivere a Capri o Taormina e scrivere cose come questa sul Quotidiano:<<Matera, si conferma ancora una volta meta del jet set internazionale e luogo di attrazione per turisti che non vogliono solo immagini da cartolina da portare con sè, ma anche un’emozione da raccontare!>>
  7. NON CHIEDETEVI come mai il Sindaco Adduce ha regalato un Cucù alla musicista Alessandra Celletti durante il suo concerto per Matera 2019 visto che l’ artista ne aveva già uno sulla testa (vedi foto)
  8. NON LEGGETE il dialogo sul Quotidiano tra lo scrittore Andrea Di Consoli (che notoriamente induce a irrefrenabile sonnolenza) e l’ex Assessore Vincenzo Viti (nausea) soprattutto quando quest’ultimo afferma a proposito dello scandalo dei rimborsi truccati:<<Se 40 di noi sono oggi dentro una infernale macchina giudiziaria, evidentemente qualche errore è stato compiuto. Errori di leggerezza.[…]Ma non è che su questo si gioca lo status della classe dirigente. Lo status della classe dirigente si gioca essenzialmente sul rapporto tra mezzi e fini. Sulla trasparenza e sulla coerenza!>>
  9. NON ESPONETEVI troppo a lungo ai raggi del sole. Potreste non solo iniziare a parlare l’ italiano dell’ On. Vincenzo Folino, ma soprattutto potreste anche voi proporre il Prof. Ribba o Lacorazza quali futuri Presidenti della Regione Basilicata!
  10. NON USCITE alla ricerca di un vocabolario per cercare di capire il progetto della Community Matera 2019 “Resilient cities: un progetto Matera2019-unMonastery?”. Tanto il vocabolario ITALIANO-SUPERCAZZOLESE / SUPERCAZZOLESE-ITALIANO non esiste!
Share

Written by materatown

August 11th, 2013 at 11:10 pm

Posted in Materatown

Il Quotidiano di Materatown n° 6

with 8 comments

Share

Written by materatown

August 5th, 2013 at 12:01 am