Il sito dei fuorisede di Matera

Archive for January, 2014

Santissimi Vito e Nicola

with 8 comments

Se dovessi chiedervi, cari lettori, chi è Flavia Franconi, penso che molti di voi userebbero la oramai famosa espressione “renziana”: Franconi chi? Ed allora provo a io a rinfrescarvi la memoria. Flavia Franconi è l’attuale assessore regionale alla Sanità, nonchè docente presso Università di Sassari dove insegna Farmacologia cellulare e fa parte di quel quartetto di assessori esterni catapultati in Basilicata grazie ai Pittella Brothers, con il preciso compito di risollevare le sorti della Regione con buona pace dell’ “eccellenze lucane” che a dire di molti (compresi i Pittella Brothers) pullulano in Basilicata, ma che, a quanto pare, però, non sono ancora così “eccellenti” da meritarsi un posto da assessore. Flavia Franconi è assunta subito agli onori della cronaca in quanto a poche settimane dal suo insediamento a Potenza ha pensato bene, quale suo primo urgententissimo provvedimento, di togliere il crocifisso dal muro del suo ufficio, spiegando che tale scelta nasceva dalla volontà di “garantire e rispettare il democratico esercizio in ogni luogo pubblico della libertà di religione!”. 

“Apriti Cielo” è veramente il caso di dire. Infatti, non appena la notizia è stata riportata dagli organi di informazione, i paladini della “cristianità” offesa e moritificata hanno alzato i loro dito minaccioso contro il gesto blasfemo dell’ Assessore Flavia Franconi. Voi penserete che stiamo parlando del vescovo di Materatown, di Potenza o almeno di qualche alto esponente della Curia lucana. Niente di tutto ciò. Nel richiedere le immediate scuse e il ritorno del crocifisso sulla parete dell’ufficio dell’ assessore, alta si è alzata la voce di due esponenti politici regionali che, almeno fino ad oggi, nessuno sospettava avessero tanto a cuore i sacri valori della cristinità: stiamo parlando dei Santissimi Vito (Santarsiero) e Nicola (Benedetto) rispettivamente, il primo, ex-sindaco di Potenza, neo-consigliere regionale del PD ed il secondo, facoltoso imprenditore nonchè ex-assessore all’Agricoltura (con qualche problemino di rimborsi spesa) e consigliere regionale dei CD (Cristiano Democratici).

Per la precisione, San Vito (Santarsiero), che ha la costante caratteristica di far “morire”, oltra le città che amministra, qualunque partito in cui decide di iscriversi (DC, PPI, Margherita e chissà un giorno anche il PD) ha tuonato contro l’assessore Franconi parlando di “un grave oltraggio e una grave offesa alla cultura cristiana e al popolo lucano, che è popolo fiero delle proprie radici cattoliche!”, mentre il suo collega San Nicola (Benedetto), folgorato un anno fa sulla via che portava alla rielezione lasciando al suo destino Antonio Di Pietro per abbracciare la lista fondata da Tabacci (non prima però di aver ringraziato pubblicamente sui giornali la sua compagna di partito Rosa Mastrosimone), si è lasciato andare ad espressioni ancor più dure affermando che il gesto di togliere il crocifisso “ha offeso la sensibilità delle nostre comunità che credono fermamente nei valori cristiani di cui il Crocifisso è appunto il simbolo più significativo!”

A seguito di tutto ciò, l’ Assessore Flavia Franconi, mostrando coraggio e coerenza nelle sue idee, ha immediatamente riposto il crocifisso dove lo aveva trovato al momento del suo insiedamento chiedendo scusa a Santissimi Vito e Nicola per il “malinteso”.  A noi non resta che sperare che il crocifisso stesso, di sua spontanea volontà, decida di allontanarsi autonomamente dai muri della Regione per dirigersi verso luoghi a lui più consoni e circondato da ben diversi “estimatori” !

Share

Written by materatown

January 27th, 2014 at 12:01 am

Posted in Materatown

Ho visto cose a Materatown che voi… (16)

with 5 comments

 

 

Durante la mia ultima discesa “natalizia”

HO VISTO COSE A MATERATOWN CHE VOI UMANI NON POTETE NEANCHE IMMAGINARE

 

 

  • Ho visto il mio compagno di viaggio sulla navetta che dall’aereoporto ci portava a Materatown affermare con fierezza:<<Io lavoro alla Comunità europea! Strasburgo è troppo bella! Ci sono un casino di discoteche!>>
  • Ho visto, appena giunto a Materatown, l’ SMS di un mio amico nordico che mi chiedeva: <<Sei arrivato? Tutto bene il viaggio?>>
  • Ho visto un amico stanziale incontrarmi in centro e dirmi: <<Quanti capelli bianchi che hai messo! Iniziano a passare anche per te gli anni!>>
  • Ho visto due giovani impennarsi senza casco su un motorino al suono di una marmitta più rumorosa della banda della Bruna;
  • Ho visto una stanziale dire al proprio fidanzato la mattina di Natale: <<Amo’ il regalo che mi ha fatto è bellissimo, però al compleanno comprami una borsa!>>
  • Ho visto il fidanzato risponderle: <<A “cus punt” andiamo a comprarla mo’ la borsa!>>
  • Ho visto sotto il tribunale un posto di blocco della polizia;
  • Ho visto il poliziotto sventolare a mo’ di fazzoletto la paletta per rispondere al clacson di saluto di un suo amico!
  • Ho visto uno stanziale entrare al Gran Caffè ed incontrare suo zio;
  • Ho visto lo zio affermare: <<Manuè prendi qualcosa!>> e  Manuè”  rispondere: <<Prendo un caffè!>>
  • Ho visto lo zio ribattere: <<Che devi fare solo con il caffè! Piglia pure un cornetto…a zio!>>
  • Ho visto “Manuè” rifiutarsi con la seguente motivazione: <<Zio è “mezzadì”. Tra un po’ vado a casa e mangerò come nu’ purc!>>
  • Ho visto il sottoscritto recarsi dal tabaccaio e chiedere una marca di sigari;
  • Ho visto il tabaccaio prenderne una scatola di una marca diversa da quella richiesta e dirmi: <<I tuoi li ho finiti, ma questi sono uguali!>>
  • Ho visto un automobilista guidare con i polsi appoggiati sul volante perchè impegnato con entrambe le mani a mangiare  taralli;
  • Ho visto Marcello Pittella, Maria Antezza e Luca Braia passeggiare nel corso;
  • Ho visto orde di stanziali fare la fila per porgere loro gli auguri di Natale;
  • Ho visto una stanziale al bancone del Gran Caffè parlare con un’ amica al telefono e dire: <<Prendo l’ espressino e ti raggiungo!>>
  • Ho visto Nunzia del Cinetix preparmi un cornetto alla nutella;
  • Ho visto il sottoscritto tentato di fare una proposta di matrimonio a Nunzia;
  • Ho visto una mia amica stanziale incontrarmi e dirmi: <<Alla faccia quanti capelli grigi che hai messo!>>
  • Ho visto la Fontana del Centro zampillare al ritmo dell’ Ave Maria di Schubert;
  • Ho visto i nuovi cestini per le strade di Materatown con un posacenere grande come un freesby;
  • Ho visto squillare il cellulare di mia zia e lampeggiare la seguente scritta sullo schermo: CETTINA CELL!
  • Ho visto un giovanissimo stanziale confidare ai suoi amici di aver lasciato la sua fidanzata Loredana usando queste parole: <<Uagliò, già non la reggevo più, poi quando mi ha detto che voleva passare il Natale con me l’ho mandata affanculo!>>
  • Ho visto i suoi amici giovanissimi ridere di gusto ed il sottoscritto pensare al Natale che avrebbe passato Loredana;
  • Ho visto l’ Agenzia Lionetti lasciare Via XX Settembre e con lei un’ altra fetta della mia giovinezza!
  • Ho visto uno stanziale parlare al cellulare con un amico e dirgli:<<Ce ma fè con “whatsapps” chiamami cre matìn che te lo dico a voce!>>
  • Ho visto il sottoscritto entrare nel negozio della Vodafone e chiedere:<<Mi può per favore cambiare 5 monete da 1 euro con una banconota da 5?>>
  • Ho visto la commessa rispondermi con aria di sufficienza: <<Seee… magari!>>
  • Ho visto mio zio chiedermi: <<Come sei arrivato a Materatown?>>
  • Ho visto il sottoscritto rispondere: <<In aereo! Sai è più comodo e in un due ore sono a Materatown!>>
  • Ho visto mio zio controbattere: <<Fai presto a dire comodo! Il problema quando si prende l’aereo è che bisogna andare in aereoporto!>>
  • Ho visto il sottoscritto aver voglia di replicare: <<Ed io che pensavo, caro zio, che bastasse andare in farmacia per prendere un aereo!>>
  • Ho visto mia cugina che non vedevo da quattro anni incontrarmi in centro e dirmi:<<Madòòò sei diventato tutto brizzolato!>>
  • Ho visto il sottoscritto recarsi al Lounge Caffè in centro e consumare due crodini in compagnia di un amico;
  • Ho visto il sottoscritto andare alla cassa e la barista dire: <<Due crodini con gli stuzzichini sono 7 euro!>>
  • Ho visto il sottoscritto il giorno dopo recarsi al Lounge Caffè in centro e consumare due crodini in compagnia di un amico;
  • Ho visto il sottoscritto andare alla cassa e la barista dire: <<Due crodini con gli stuzzichini sono 8 euro!>>
  • Ho visto  una stanziale richiamare la propria figlia seduta sul bordo della fontana del centro: <<LAVINIA, A MAMMA, ANDIAMO!!!!>>
  • Ho visto il sottoscritto alzarsi la mattina alle 4 di mattina, mettere nel borsone il cappello di lana regalato per Natale dalla propria madre e recarsi in aereoporto!
  • Ho visto il sottoscritto arrivare nella casa nordica e guardarsi davanti lo specchio dell’ascensore i capelli bianchi;
  • Ho visto il sottoscritto ricevere il seguente SMS da un amico nordico: <<Sei tornato a casa?>>
  • Ho visto il sottoscritto pensare: “Adesso è ora di rispondere...Sì! Sono tornato a casa!”
Share

Written by materatown

January 20th, 2014 at 12:01 am

Senza titolo

with 3 comments

Share

Written by materatown

January 13th, 2014 at 8:07 am

Posted in Materatown

Materatown 2013 dalla A alla Z

with 11 comments

Care lettrici e cari lettori quello che vi proponiamo questa settimana è un elenco dedicato alla città di Materatown ed ai suoi protagonisti nell’anno 2013 appena terminato. Come è consuetudine in questi casi abbiamo seguito, nello stilare la nostra classifica, l’ordine rigoroso delle lettere dell’alfabeto. Si tratta, ovviamente, di una personalissima graduatoria e per questo motivo chiediamo in anticipo scusa a tutti coloro che rimarranno delusi nel non vedere il proprio nome citato ma, purtroppo, le lettere dell’alfabeto sono solamente 21 e questo ci ha costretto ad una dolorosa selezione. Siamo certi, altresì, che durante l’anno appena iniziato non mancherà occasione per farci perdonare. Buon 2014 a tutti.


A come Adduce

Presenzia a Manifestazioni culturali, inaugura nuove Sale pubbliche (a Pasolini, ad Arrigoni, a Mandela) gira l’Europa (Belgio, Bulgaria) e l’ Italia (Roma, Torino, Firenze, Bologna, Milano, Venezia, Ravenna) illustrando la città con frasi del tipo: “Matera è al centro di un vastissimo agro che rinsalda, non solo concettualmente, l’assonanza «cultura-coltura», dando valore alla biodiversità e ad un nuovo modo colto e consapevole di lavorare oggi la terra!”. Non so voi, ma se io dovessi rinascere, vorrei fare il Sindaco di Materatown!

B come Bergantino

Definisce “ribelli” se stesso, la sua capocorrente Maria Antezza e il cognato di lei Luca Braia per poi aggiungere che “con Pittella parte una fase nuova destinata a rinnovare vecchi ed opachi metodi di gestione di un potere oramai logoro”  Senza dubbio è la battuta più divertente di tutto il 2013!

C come Cifarelli

Su twitter ci tiene a far sapere alla cittadinanza tutta: “Il Tribunale di Matera mi ha comunicato che sono il primo degli eletti del PD a Matera con 43 voti sul secondo!” Certo che ne ha fatto di strada da quando il tribunale gli comunicava ben altre notizie!

D come Dalessandro

L’ex consigliere regionale Giuseppe Dalessandro dopo l’alluvione che ha devastato il metapontino ha un’idea geniale su facebook: “Organizzare a Metaponto i giochi del Mediterraneo potrebbe servire a rilanciare l’agricoltura, il turismo e l’economia del Metapontino!”   Ma su Facebook oltre al “mi piace” esiste il pulsante “mi  nchiata” ?

E come Eccellenze

A Materatown grazie ad un librettino autofinanziato o ad un film girato in super8 si diventa eccellenze. Mediocri di tutto il mondo uniamoci!

F come Fattorini

E’ più facile incontrare ET che passeggia in mezzo al corso che la senatrice romagnola eletta in Basilicata nelle file del PD! Oltre ai femminicidi potremo un giorno anche parlare di femminimbrogli ?

G come Giovani

“Facciamo che in Basilicata per ogni studente che parte, uno ne arrivi!” Così parlò il giovane Giuseppe Cicchetti leader di Profumo di Svolta su twitter. “Aridateci” i 90enni!

H come Housing Sociale

“Bisogna puntare su un housing sociale di qualità!”. Assessore Ina Macaione, ti promettiamo che anche se usi il termine “case popolari” non metteremo mai in dubbio la tua perfetta conoscenza dell’inglese! Lo stesso dicasi per coloro che usano termini quali “spending review”, “telling”, “job act”, “location”, “feedback”, “art director”, “community”!

I come Insieme

“Insieme” è la parola chiave del dossier di Matera 2019 che dovrebbe condurre la città alla vittoria come Capitale Europea della cultura! Mi convinco sempre più che “single” è bello!!

L come Leporace

Gira per Festival, Simposi, Tavole Rotonde e Manifestazioni cinematografiche (Roma, Venezia, Taormina, Ischia, Maratea) pubblicando fotografie su facebook in compagnia di star internazionali (Papaleo, Cucinotta, Domenico Fortunato etc..). Non so voi, ma se io dovessi rinascere, vorrei fare il Sindaco di Materatown ma anche il Direttore di una Film Commission.

M come Museo

Il Museo di Palazzo Lanfranchi ha ospitato nel 2013 una mostra intitolata “La Patamacchina 2019 ovvero Matera che gioca al futuro“.  La Soprintendenza Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici ha tenuto a precisare che “La Patamacchina 2019 è il risultato di un percorso creativo partecipato che, attarverso l’esplorazione di oggetti della nostra vita quotidiana, porterà a coniugare collettività ed arte attraverso il gioco e l’ironia. Sarà, soprattutto, testimone dell’appassionato percorso fissato nella scrittura del dossier per Matera 2019 e suggello di questa coinvolgente esperienza”. Delusione in città. In molti pensavano che la Patamacchina fosse uno strumento per pratiche autoerotiche.

N come Notarangelo

Pubblica più libri su Pasolini di quanti scritti da Pasolini stesso.

O come Open Data

E’ il nuovo mito-sfinito degli ultimi mesi del 2013 a Materatown! Per coloro che non ne conoscono il significato e l’utilità ecco che arriva in soccorso la spiegazione di Antonella Ciervo giornalista del Quotidiano: “E’ uno straordinario contenitore digitale che consente di accedere ad informazioni sul  territorio e la città. Si scopre che nel 2013 il cognome più diffuso in città è Di Lecce, seguito da Festa, Gaudiano e Iacovone. Si può poi scoprire qual’è l’etnia più presente:i rumeni sono i più numerosi seguiti dai cinesi. Fanalino di coda sono gli svedesi insieme agli abitanti  del Ciad!” Ed io che pensavo che il cognome più diffuso fosse Brambilla di nazionalità eschimese!

P come Pittella

Il fratello del più famoso Gianni vince le elezioni regionali giocando la carta del “nuovo”, della “rinascita” e del “cambiamento” nonostante sia in politica da quando mia nonna era adolescente! Se vi domandate come questo sia stato possibile, andate alla lettera U

Q come Qualità di Vita

Si giosce perchè Materatown secondo la famosa classifica sulla Qualità della Vita de “Il Sole 24ore” è al 4° posto per la sicurezza! Sempre nella stessa classifica la città è al 92° posto (su 107) per quello che riguarda le opportunità di lavoro. Ma questi sono dettagli!

R come Robortella

Festeggia in Piazza Plebiscito a San Martino d’Agri (feudo del papà Pasquale che gli ha passato il testimone da consigliere regionale) la sua elezione invitando l’intera cittadinanza. Roba da far impallidire Achille Lauro!

S come Santochirico

Ci tiene a farci sapere su facebook che ha trascorso le feste natalizie ascoltando Guccini provando così “un tuffo nella storia e nelle emozioni che hanno accompagnato chi e’ cresciuto nei valori della dignità, della libertà, della solidarietà, cioè della sinistra”! Da oggi ascolterò solo Orietta Berti!

T come Tibetano

Un ponte tibetano che permetta l’attraversamento della Gravina è l’ultima di tante brillanti idee che qualcuno ha avuto nel 2013!

U come UNLA

L’ Unione Nazionale Lotta Analfabetismo comunica che “la Basilicata è il territorio in cui si annida la più alta percentuale di analfabeti (10%). Inoltre il  43% della popolazione non capisce ciò che legge o ascolta!” E adesso rileggete la lettera P

V come Verri

Gira l’Europa (Olanda, Turchia, Bugaria), il mondo (USA) e l’Italia (Roma, Torino, Firenze, Bologna, Milano, Ravenna) parlando di “abitante culturale” e “resilienza”. Non so voi, ma se io dovessi rinascere vorrei fare il Sindaco oppure il Direttore di una Film Commission o anche il Direttore del Comitato Matera 2019!

Z come Zero

E’ il Quoziente di Intelligenza di colui che ha progettato la pista ciclabile in Viale delle Nazioni Unite e zero è ovviamente il numero di ciclisti che la usano!

Share

Written by materatown

January 7th, 2014 at 12:01 am

Posted in Materatown