Il sito dei fuorisede di Matera

Archive for May, 2014

OpenPolis a Materatown

with 3 comments

Carissimi lettori oggi pubblichiamo il nostro consueto articolo settimanale, in via del tutto eccezionale, con qualche ora di anticipo rispetto a quanto solitamente accade, in quanto è nostro desiderio andare “online” prima della chiusura delle urne per l’elezione del Parlamento Europeo. Siamo, infatti, lieti di presentarvi in esclusiva assoluta, i risultati ottenuti da quattro dei maggiori esponenti politici di Materatown, nel famoso test redatto dal sito OpenPolis che, per i pochi che non lo conoscessero, permette di conoscere e visualizzare su un grafico molto esplicativo la propria “posizione” nel panorama politico italiano. Buona lettura e buon voto a tutti.





Share

Written by materatown

May 24th, 2014 at 12:03 am

Posted in Materatown

E’ qui la festa?

with 4 comments

Questa settimana eravamo davvero indecisi sull’argomento da trattare. Avevamo pensato di scrivere dello SVIMEZ, il più autorevole Centro Studi sul Mezzogiorno d’Italia,  che nel suo ultimo rapporto parla di “desertificazione del Meridione” ossia quello strano fenomeno che ha fatto sì che circa mezzo milione di meridionali negli ultimi dieci anni hanno abbandonato il Sud per raggiungere le terre nordiche e che però, sembra essere sconosciuto nelle menti illuminate dei “formatori di abitanti culturali” a Materatown.

Avevamo anche intenzione di scrivere, come una settimana fa, del bando di concorso per un addetto stampa promosso dal Parco Nazionale Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese dell’ Ing. Domenico Totaro con relativa “asta al ribasso” dello stipendio e che, guarda i casi della vita, è stato rimandato a data da destinarsi.

Sempre a proposito di casualità e di bandi di concorso, avremmo voluto condividere con i nostri lettori lo strano fenomeno accaduto a Materatown alcuni giorni fa quando un sedicente Collettivo Bandalarga chiedeva al comitato Matera 2019 maggiore coinvolgimento per i grafici di professione stanziali “sulla gestione della comunicazione degli eventi pubblici”. Come per magia il Comitato 2019 il giorno dopo annunciava la ricerca di grafici/visual designers per lavorare sul dossier finale di candidatura della città a Capitale europea della Cultura nel 2019. Cari lettori, nella vita, alcune volte, basta semplicemente chiedere!

Ci sarebbe piaciuto domandarvi se voi chiamereste il CIM qualora vostra moglie/marito vi dovesse proporre di ristrutturare completamente la casa che avevate già ristrutturato nel 1994 e nel 2002.  La domanda non vi sembri assurda perchè questo è proprio quello che sta accadendo al Comune di Materatown con i nuovi lavori per “ristrutturare” per l’ennesima volta l’incrocio del Pino utilizzando, secondo quanto recita la Determina n° 00678-2014, “fondi rivenienti da mutuo contratto con la Banca Intesa S.p.A.”. E’ inutile ricordarvi chi pagarà il capitale e relativi interessi!

Ecco, care lettrici e cari lettori, eravamo letteramente lacerati dal dubbio su quale di questi avvenimenti commentare con voi questa settimana. Poi è accaduto l’incredibile. La testata “giornalistica” SassiLand ha fatto uno “scoop” da far impallidire ogni altra notizia. Infatti  il web magazine che insieme a SassiLive si contende il primato di maggiore organo di informazione in terra stanziale, martedì 13 Maggio ha pubblicato in esclusiva mondiale la seguente notizia lasciando la città intera nel più assoluto sbigottimento:

“Sabato 10 maggio 2014 si è tenuta una festa Vip in una nota discoteca di Bari. Tra gli ospiti il fotomodello materano Angelo Tataranni che ha avuto modo di interagire con volti noti in un ambiente esclusivo.  Musica, vip, fotografi, vocalist, amici, colleghi e soprattutto tanto divertimento hanno regnato nella notte barese. Tra gli invitati erano presenti anche Karina Cascella (opinionista), Guendalina Canessa (GF7) e Floriana Secondi (GF3). Insomma una serata dal gusto giusto dove il materano non poteva assolutamente mancare […] Oggi il materano Tataranni si ritiene molto soddisfatto.”

Vista la portata storica di tale “notiziona” (per la cui pubblicazione saremo eternamente riconoscenti a SassiLand), noi di materatown.net non ce la siamo sentita, ammettendo i nostri limiti giornalistici, di fare un qualsivoglia commento e per questa ragione lasciamo volentieri ai nostri pochi lettori il gravoso compito di esprimere un giudizio su quanto appena letto.

Dopo aver letto questa sensazionale notizia penso che:

  • Materatown la tua è tutta invidia perchè Tataranni è un "piccionazzo" e tu no! (36%, 51 Votes)
  • Scusate, ma chi cazzo sono Karina Cascella, Floriana Secondi e Guendalina Canessa ? (19%, 27 Votes)
  • Grazie a SassiLand si aggiunge un nuovo tassello verso la Candidatura di Materatown 2019! (18%, 26 Votes)
  • Urge chiamare immediatamente il Grande Capo Estiqaatsi! (16%, 22 Votes)
  • Angelo Tataranni "abitante culturale" ad honorem! (11%, 15 Votes)

# Grazie Stanziale n° 141! A NOME DI TUTTI I CANDIDATI TI RINGRAZIAMO! #

Loading ... Loading ...

Share

Written by materatown

May 19th, 2014 at 12:01 am

Posted in Materatown

L’ Equazione del Disperato

with 6 comments

Che quella lucana fosse terra di “abitanti culturali”, di cinefili, di turismo ed enogastronomia non avevamo dubbio alcuno, ma che ci fossero anche delle eccellenze nel campo delle scienze matematiche, onestamente non ce lo aspettavamo. Il merito di questa piacevole scoperta va attribuito senza ombra di dubbio all’ Ente Parco Nazionale Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese con sede a Marsico Nuovo in provincia di Potenza ed egregiamente guidato dal suo Presidente l’ Ing. Domenico Totaro esponente regionale di Forza Italia, ex assessore della Comunità Montana del medio Sinni nonchè Fondatore del Circolo Canottieri Lucani (come potete vedere il nostro manager spazia dai “monti” ai “mari” senza soluzione di continuità) e del Rotary Club di Senise.

Un bel giorno di primavera e precisamente il 23 Aprile scorso, l’ Ente dell’ Ing. Totaro decide che è giunto il momento di avvalersi dei servigi di un addetto stampa e così, in men che non si dica, viene pubblicato un bando di concorso (Prot. n° 2383/U) in cui si apre ufficialmente la selezione. Come ogni ricerca di personale che si rispetti, nella comunicazione si specificano le mansioni che il futuro addetto stampa dovrà svolgere (rapporti, con gli organi di informazione, stesura di articoli sul giornale dell’ Ente, organizzazione di conferenze stampa, aggiornamento del sito internet etc..etc..) nonchè la retribuzione prevista per tali attività ossia € 16.625,18 per la durata di 8 mesi rinnovabili. Fin qui tutto normale, se per normale si può intendere l’esistenza di un Ente come il Parco Nazionale Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese diretto dal fondatore del Circolo Canottieri Lucani e del Rotary Club di Senise. Il tocco di genio, da premio Nobel oseremmo dire, arriva però quando nel bando di conscorso vengono specificati i criteri di valutazione con cui verrà scelto il futuro addetto stampa. Oltre, infatti, ai punteggi derivanti da precedenti esperienze professionali in settori analoghi, ecco spuntare in bell’evidenza all’ interno del bando una formula matematica (noi l’abbiamo battezzata l’ “Equazione del Disperato”) con la quale calcolare la modalità per ottenere altri punti di merito (al massimo 40) ai fini del concorso e precisamente:


P = 40 x R(i)/R(max)

dove:

P = Punteggio ottenuto;

R(i) = Ribasso (in %) dello stipendio proposto dal candidato;

R(max) = Ribasso massimo (in %) dello stipendio tra tutti quelli proposti dai candidati;

Consapevoli di essere in presenza di concetti matematici di altissimo livello e che magari non tutti i lettori possiedono le giuste basi scientifiche per comprenderne il significato proviamo a darne una spiegazione su cosa si nasconde dietro questa geniale espressione matematica ideata dall’ Ing. Totaro e dal suo Ente, facendo un banale esempio esemplificativo:

Supponete di essere un giovane laureato disoccupato di Calvello e che di fronte alla prospettiva di emigrare al Nord decidiate di partecipare alla selezione come addetto stampa del Parco Nazionale Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese. Utilizzando un apposito modulo scaricabile dal sito dell’ Ente stesso potrete fare la vostra proposta al ribasso dello stipendio che vi viene offerto. Se quindi proponete di autoridurvi, ad esempio, del 50% il compenso di € 16.625,18 e tra i vostri concorrenti ve ne è uno più “disperato” di voi che, pur di lavorare, propone una riduzione addirittura dell’ 80%, allora il punteggio che otterrete ai fini del concorso, applicando l’ Equazione “del Disperato” di Totaro sarà:

P = 40 x 50/80 = 25

Ovviamente se deciderete di lavorare gratis autoriducendovi lo stipendio del 100% con il conseguente risultato che R(i)  coinciderà per forza di cose con R(max)il vostro punteggio sarà 40 (ossia il massimo previsto) e molto probabilmente il posto da addetto stampa sarà vostro. Sia chiaro, “disperati” lo sarete sempre ma, con vostra enorme soddisfazione nessuno potrà più darvi del disoccupato e questo grazie ad una semplice quanto geniale formula matematica!

Resta però da chiarire un piccolissimo particolare: quale sarà stata, invece, l’ equazione utilizzata per calcolare lo stipendio di € 30.107,22 annui del Presidente dell’ Ente Parco Nazionale Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese con sede a Marsico Nuovo in provincia di Potenza, l’ Ing. Domenico Totaro?

Share

Written by materatown

May 12th, 2014 at 12:03 am

Posted in Materatown

Luca, Luchino e…L’ udienza

with 2 comments

Il 30 Aprile scorso Luca Braia, ex assessore regionale PD in Basilicata e candidato alla segreteria regionale, è stato ricevuto in udienza da Papa Francesco a Roma. Il politico lucano ha pensato bene di pubblicizzare l’avvenimento inserendo nella sua pagina facebook la fotografia che testimonia lo storico incontro accompagnandola con uno struggente commento: “E’ questo il momento più emozionante vissuto ieri in Piazza San Pietro all’udienza del Santo Padre . Sono passati nella nostra mente migliaia di momenti della nostra vita, l’immagine di migliaia di amici, parenti e persone in difficoltà a cui a dedicare una preghiera da condividere con Papa Francesco . Riconciliarsi con l’anima è qualcosa di immenso”

Noi di Materatown.net, grazie ai nostri potenti mezzi tecnologici, siamo riusciti a ricostruire il dialogo “riconciliatorio” per l’anima di Luca le cui battute principali vi riportiamo utilizzando la medesima fotografia pubblicata dallo stesso Braia.

Share

Written by materatown

May 5th, 2014 at 12:01 am

Posted in Materatown